NEWS & VIEWS

Le ultime notizie dal panorama finanziario.
Time is your friend, impulse is your enemy

Time is your friend, impulse is your enemy

Prendere decisioni di investimento sensate è difficile. Siamo soggetti a una serie di pregiudizi comportamentali. Dobbiamo far fronte al rumore incessante nei mercati finanziari. Ci comportiamo in modo incompatibile con i nostri obiettivi di investimento a lungo termine. Quindi cosa possiamo fare al riguardo?

Sei suggerimenti per un migliore processo decisionale di investimento

Il primo passo è capire che non possiamo liberarci dal pregiudizio. Né possiamo sperare di ignorare tutto il rumore. Tuttavia, possiamo compiere sei semplici passi per ottenere risultati migliori; tre cose da fare e tre da non fare.

  1. Avere un piano di investimenti a lungo termine.
  2. Automatizzare il tuo risparmio.
  3. Riequilibrare il tuo portafoglio.
  4. Non controllare il tuo portafoglio troppo frequentemente.
  5. Non prendere decisioni emotive.
  6. Non fare trading! 

1. Avere un piano di investimenti a lungo termine 

Annotare le risposte a una serie di ovvie domande sui tuoi investimenti può aiutarti a concentrarti sulla strategia a lungo termine. Le risposte possono aiutarti a prendere decisioni ponderate e coerenti.  

Le domande possono essere:

  • perché sto investendo?
  • qual è il mio orizzonte temporale?
  • perché ho scelto questo particolare portafoglio / investimento / gestore?
  • sono a mio agio con le perdite temporanee che potrebbero causare difficili condizioni di mercato? 
  • cosa farei in una situazione del genere? 

Questo approccio ti aiuta a garantire che le tue decisioni di investimento siano prudenti e realistiche. Riguardare e rileggere la tua strategia può aiutare durante i periodi di stress del mercato nel non perdere la bussola.

Il modo in cui pensi di agire durante un declino sostenuto del mercato azionario può essere diverso da quello che fai realmente. In uno stato freddo e razionale potresti pensare di aggiungere denaro a prezzi più interessanti. Senza un piano chiaro, tra lo stress delle perdite e le notizie negative, potresti invece vendere.  

Non ci sono garanzie che il riferimento a un piano a lungo termine ti impedirà di prendere decisioni sbagliate. Ma ipotizzare ed immaginare scenari futuri può avere un impatto significativo sul comportamento futuro. 

2. Automatizza il tuo risparmio

Risparmia in base a regole predeterminate. Impegnarsi a un risparmio regolare rimuove l’effetto emotivo delle mosse del mercato sulle decisioni di investimento. Ridurrai l’avversione alla perdita. Se il mercato crolla bruscamente, acquisterai di più a livelli inferiori. Se aumenta, le tue partecipazioni esistenti ne avranno beneficiato. 

3. Riequilibrare il portafoglio

Una regola decisionale semplice ed efficace è il riequilibrio del portafoglio. Un approccio strutturato e coerente al ribilanciamento di un portafoglio ai pesi target elimina la necessità di un giudizio umano. Annulla il rumore del mercato. Assicura che il portafoglio non si allontani troppo dall’allocazione desiderata.

Venderai costantemente attività che hanno sovraperformato e reinvestirai in quelle in ritardo.

4. Non controllare il tuo portafoglio troppo frequentemente 

Più frequentemente controlliamo i nostri portafogli d’investimento, più ragioniamo a breve termine. Questo può renderci troppo avversi al rischio.

Gli investitori di oggi godono di maggiore trasparenza e controllo sui loro portafogli. Questo porta molti vantaggi. Purtroppo può anche, però, comportare una serie di problemi comportamentali per l’investitore a lungo termine. La visualizzazione quotidiana dei nostri portafogli crea l’impulso al compra/vendi, e spesso nei periodi peggiori possibili. 

Gli investitori dovrebbero concentrarsi sulla definizione di un piano di investimento ragionevole. Una volta che questo è a posto, dovremmo cercare di limitare le nostre osservazioni a una frequenza appropriata. Una volta al mese, una volta al trimestre o anche una volta all’anno è di solito sufficiente.  

Ci sono una serie di delicati suggerimenti che gli investitori possono usare su se stessi. Ad esempio, impostare una password per l’account di investimento che è difficile da ricordare. O memorizzare la password da qualche parte ci vuole un minimo sforzo per recuperare. Rendendo qualcosa di più difficile da fare, possiamo cambiare il nostro comportamento.

5. Non prendere decisioni emotive

Il modo in cui “ci sentiamo” in un dato momento può influenzare il modo in cui percepiamo i rischi e valutiamo le opportunità. Prendere una decisione di investimento in uno stato emotivo – eccitazione o paura – è irto di problemi. Se l’emozione sta travolgendo il tuo pensiero, rimanda la decisione. Se l’idea è buona oggi, è probabile che lo sia ancora domani.

6. Non tradare! Fai solo ciò che hai predefinito

Più siamo bombardati da notizie, informazioni e opinioni, maggiore è la tentazione di reagire. Questo può portare a costose decisioni sbagliate, portando gli investimenti a sbalzare da una moda all’altra. Per una serie di ragioni, non fare nulla è la decisione più difficile da prendere per un investitore. Ma è spesso quello corretto.

Per essere chiari,

“non fare nulla” NON significa avere tutto in liquidità. “Non fare nulla” significa non fare nulla che ti allontani dal tuo piano di investimenti a lungo termine .

Author:

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy